Controllo accessi: come salvaguardare la salute in azienda

Il momento della ripartenza è finalmente arrivato. Ma questa ripartenza deve essere fatta in sicurezza, con tutta una serie di misure per salvaguardare la salute delle persone all’interno dell’azienda e contenere il contagio da Covid-19.

Si parla quindi di mascherine, di igienizzanti, di distanziamento di sicurezza, di un ripensamento degli spazi all’interno delle sedi aziendali e di un controllo accessi pensato appositamente per mantenere il virus all’esterno dei luoghi di lavoro.

Come spiegato dal Ministero delle Salute, infatti, l’accesso alle aziende è vietato a chiunque – al personale e non solo – negli ultimi 14 giorni abbia avuto contatti con dei soggetti positivi al Covid-19, nonché a tutte le persone con una temperatura superiore ai 37,5°. E per verificare la temperatura delle persone in entrata, le aziende sono tenute a implementare apposite procedure di ingresso: la soluzione più efficace è costituita da dei sistemi di controllo accessi per Covid-19, integrati con dei dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea

Controllo accessi e temperatura: la soluzione integrata Zucchetti

Com’è possibile stabilire un controllo degli accessi e della temperatura che sia efficace e sicuro nelle aziende, specie per quelle che prevedono un’importante affluenza di persone?

Zucchetti propone una soluzione integrata, composta dai migliori sistemi di controllo accessi e da telecamere termiche, in grado quindi di rilevare in modo automatico e veloce la temperatura corporea delle persone che accedono all’azienda. Questo sistema permette di monitorare l’ingresso in azienda per mezzo di un innovativo algoritmo in grado di riconoscere le figure umane escludendo ogni altra fonte di calore (per eliminare eventuali falsi allarmi alla radice) e autorizza l’ingresso solamente alle persone con una temperatura corporea inferiore a un limite predefinito (per esempio di 37,5 gradi centigradi).

In questo modo dunque sarà possibile monitorare in modo efficace gli accessi in azienda, anche a fronte di un flusso importante di persone in entrata, evitando ogni forma di contatto fisico.

Va inoltre sottolineato che il sistema proposto per il controllo accessi e per la temperatura corporea opera nel pieno rispetto della privacy del lavoratore e delle altre persone: i dati rilevati dai sistemi di controllo accessi basati su intelligenza artificiale, infatti, non vengono memorizzati nel sistema poiché funzionali solo all’apertura del varco.

I contesti d’uso dei dispositivi controllo accessi e temperatura corporea

Il sistema integrato per il controllo accessi per contenere il contagio Covid-19 messo a punto da Zucchetti è pensato per luoghi pubblici, cantieri e ospedali, e quindi per tutte le strutture che necessitano di un monitoraggio continuo degli accessi.

Nello specifico, il software per il controllo accessi viene integrato con una telecamera, quindi con un varco intelligente. Quest’ultimo può essere di due tipologie differenti, di tipo free-flow (con un segnalatore che permette o vieta il passaggio) oppure con delle barriere fisiche, che chiudono fisicamente il passaggio in caso di temperatura superiore al limite di sicurezza. In tutti i casi, nel momento in cui la temperatura rilevata dalla telecamera risulta alta, interviene l’operatore per gestire l’anomalia.

Da sempre le soluzioni Zucchetti mirano a essere un valore aggiunto per le aziende: in questo caso mediante l’integrazione dei propri apprezzati sistemi di controllo accessi con dispositivi per la rilevazione della temperatura, Zucchetti presenta alle aziende la possibilità di lavorare in sicurezza, per affrontare al meglio la ripartenza dopo l’emergenza Coronavirus.

 

Fonte: AziendaDigitale